VAFANCUL INARCASSA

Sedici versi in rima, come da schema della canzone Petrarchesca (ABC-BAC-CDE…), per celebrare l’odierno pagamento del contributo integrativo di Inarcassa.

VAFANCUL INARCASSA

“O Inarcassa, Inarcassa severa

che rovini del mio anno il tramonto

chiedendo tributo da corrispettivo.

Euro seicento sottrai dal mio conto

che piange intristito miseria vera.

O Inarcassa, maligno esattivo

chiedi due rate e l’integrativo

ma in cambio che dai al modesto architetto

che lotta ogni giorno contro lo stato?

Prometti pensione se ho accumulato

frazioni precise nel gruzzoletto.

Ma rammenta che nessuno è perfetto

che il mondo non è una sala elegante

e la vita è ruota e gira in disgrazia.

Se prendi denaro virtuale e contante

pigliati pure questa bestemmia”.

(Nell’immagine: Francesco Petrarca, questa mattina, al termine del pagamento del MAV Inarcassa)

vedi pure: La preghiera dell’architetto (clicca per leggere)

FOLLOW ME ON TWITTER: @chrideiuliis

L'”Architemario- Volevo fare l’astronauta” di Christian De Iuliis, manuale di sopravvivenza per l’architetto contemporaneo, è pure un libro.

Regalalo per l’Epifania!. In vendita su amazon – clicca qui per acquistare, sul sito di overview editore – clicca qui, o su ibs – clicca qui

copertina L'Architemario x sito

(Visited 20 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 + = 7