IL REGALO DI NATALE

bustaPoesia in rima incrociata dedicata a chi non è riuscito a trovare il regalo di Natale al proprio partner e allora deve arrangiarsi all’ultimo minuto.

 

IL REGALO DI NATALE

 

“Se non t’ho preso il regalo, scusami amore.

E’ la prima volta: puoi perdonare

quante volte sono andato a comprare

Robe importanti senza timore.

 

Scusami amore se non trovi il tuo dono

per molto meno si rischia il divorzio

scordare le cose rimane un mio vizio

pure a Natale: che scemo che sono!.

 

Scusami amore ma posso spiegare

non trovo mai nulla se non mi concentro

e quanto traffico c’era là in centro

a piedi è lunga a venire ed andare.

 

Il giorno poi che potevo acquistare

avevo scordato l’impegno pregress

guardar la partita al centro scommess

l’unico svago nel mio lavorare.

 

Un’altra mattina che avevo il momento

mi prese la foga e la tachicardia

lo stress da regalo mi diede aritmia

il medico disse “si prenda il suo tempo”.

 

E così il 25 è venuto alla svelta

mentre stavo ancora pensando

meglio il bracciale o il buono a tagliando?

Costava fatica fare la scelta!

 

Amore senti: ho i miei buoni motivi:

basta con i diamanti e le sciarpe

guarda l’armadio: è zeppo di scarpe

scoppia il soggiorno di oggetti creativi.

 

Amore, scusami è mica semplice

portarti un regalo tutte le volte

di improvvisate ne ho fatte già molte

ti nascondevo qualunque segnale.

 

Scusa tesoro, ma tu a Babbo Natale

la letterina mica l’hai scritta ? (vers. masch.: il messaggio mica l’hai scritto ?)

Se te rimani docile e zitta(o)

poi non venirti più a lamentare.

 

Scusa ma se dietro l’albero t’affacci

mi sa che in fondo qualcosa trovi

scansa il presepe, le palle muovi

là c’è un vero regalo, li mortacci…

 

Scusami se fingo ogni volta stupore

se non ho spazio per le cose tue

se perdo tempo in cose fatue.

Se la busta non basta, ti regalo l’amore”.

 

FOLLOW ME ON TWITTER: @chrideiuliis

Ciclo di poesie spiaggiste: (clicca sul titolo per leggere):

Preghiera dell’architetto

Addio Agosto

Alla spiaggia dei poveri

L’ascetica Ustica

La spiaggia vacante

L’ultimo bagnante

Lo scarico furbo

La mareggiata

L’amore estivo

La prima pietra

Della munnezz furbetto

Canto del lettin fantasma

Blues del vacanziere stanco

La zanzara

I gatti di Lipari

(Visited 5 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 9 = 45