L'”AMMUINA” TORNERA’

Oggi, tre Maggio, è l’ultimo giorno di quarantena.

O perlomeno della cosiddetta “fase 1”, la più severa, che ci ha costretti a restare in casa trattenendo le attività commerciali, tranne le poche denominate “essenziali”, chiuse.

I giorni difficili dovrebbero essere alle spalle. Insieme alla paura, è stata proprio la difficoltà nel raggiungere la costa d’Amalfi, la sua distanza dalle città metropolitane e l’isolamento naturale dei luoghi, a proteggerla.

Questa mattina, dal mio balcone, guardavo il panorama del mio paese apprezzando queste ultime ore di silenzio.

Normalmente, ho pensato, in una giornata festiva di primavera come questa, la statale sarebbe stata invasa dalle automobili, le spiagge prese d’assalto, il lungomare affollato da un nugolo di pendolari e famiglie. I clacson, il vociare, lo sgasare delle moto e il transito, ininterrotto, delle vetture ci avrebbe tenuto compagnia fino al tardo pomeriggio, quando un lungo serpentone di auto si sarebbe formato in direzione del capoluogo.

Solo a sera, con il buio, sarebbe tornata la calma.

Ci manca questo? A me, sinceramente, no.

Per quell’”ammuina” non provo nessuna nostalgia.

Da domani, lentamente, riprenderemo le nostre abitudini, seppure da mascherati.

Le attività riapriranno, le auto torneranno lungo la strada, circoleranno buone intenzioni e qualche proposta di buon senso.

Tuttavia, ho il timore che col passare del tempo, se il virus dovesse essere sconfitto come ci auguriamo, sindaci e politicanti scapestrati, torneranno a parlarci di nuovi parcheggi e gallerie, semafori, ausiliari al traffico e presenze alberghiere record.

L’”ammuina” tornerà.

Non ho molta fiducia che tutto questo abbia insegnato, a chi ne ha il compito, come gestire e difendere il nostro territorio e le persone che ci vivono.

Insieme, gli abitanti e i luoghi, rappresentano un’enorme ricchezza.

Ignorata e disarmata.

Non spero resti questo silenzio, ma vorrei evitare il ritorno dell’”ammuina”.

Una via di mezzo per promuovere e, al tempo stesso tutelare la costiera amalfitana, va trovata.

A mio parere c’è.



FOLLOW ME ON TWITTER: @chrideiuliis – search me on LINKEDIN

Leggi anche: Manuale pratico del dissenso (10 esempi in tempo di pandemia)

Bar task force

4 Maggio

Cani o bambini

La fase 5

Il mio paese ce la sta facendo

(Visited 123 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + 9 =