ARCHITETTI IN ZONA ROSSA – PRONTUARIO

Con l’entrata della Campania e della Toscana in zona rossa, gli architetti sottoposti a stringenti restrizioni si avvicinano alla soglia psicologica delle 50.000 unità.

Per questo motivo si rende necessario un prontuario alfabetico contenente le nozioni fondamentali.

A

L’Autocertificazione per gli spostamenti in zona rossa l’ha inventata lo stesso funzionario che concepì il modulo per la C.I.L.A.

In zona rossa anche l’architettura da Asporto è consentita fino alle 22.

B

Molti architetti che finiscono in una zona rossa, decidono di realizzare quello che è sempre stato il vero sogno della loro vita: aprire un Bar.

C

In zona rossa se il Cemento è armato, è solo per evitare gli assembramenti.

In zona rossa i raggruppamenti di architetti per la partecipazione ad un Concorso si possono fare solo tra congiunti.

Per un architetto il Catasto, in realtà, è sempre stato più ostico di una zona rossa.

D

La Dad alla facoltà di architettura è fallita quando un professore di “Disegno e rilievo” ha chiesto agli studenti di consegnare la prima esercitazione su carta “mozzarella”.

Alcuni architetti Decostruttivisti ritengono che una zona rossa sia sostanzialmente la somma di numerose zone gialle o di alcune arancioni.

E

Durante il periodo in zona rossa, ad un architetto è consentito fare i sopralluoghi anche con google Earth.

In zona rossa, in cantiere si commettono molti più Errori nei dettagli perché l’architetto e il capomastro devono parlarsi indossando la mascherina e restando distanti.

F

In zona rossa se un architetto vuole tenere aperto al pubblico il suo studio può sempre dire che in realtà è un negozio di Fiori.

Gli architetti Futuristi avevano previsto tutto, ma non furono creduti.

G

Se un architetto vuole dormire fino a tardi, la circostanza di essere in zona rossa può essere utilizzata come legittima Giustificazione.

H

Il primo “Covid Hospital” funzionante in zona rossa è stato realizzato da un architetto di Pescara che però lo ha copiato pari pari dalla prima edizione del “Manuale dell’architetto”, quella del 1946.

I

Durante l’Infezione di “Spagnola” del 1918 morirono moltissimi architetti perché, non essendo ancora stata inventata la partita iva, non avevano sviluppato nessun tipo di anticorpo naturale.

Gli Ingegneri, a differenza degli architetti, sono abituati alla zona rossa perché già per laurearsi non sono usciti di casa almeno per 5 anni.

J

Secondo uno studio pubblicato sull’autorevole rivista “case di cura”, in zona rossa, nel 30% dei casi agli architetti viene chiesto se è possibile sostituire la doccia con una Jacuzzi.

L

Un architetto che lavora all’ufficio tecnico di un paese in provincia di Livorno, il giorno prima di entrare in zona rossa, è stato sorpreso a truccare le carte dei confini comunali in modo da poterci includere una pasticceria dove poi si è scoperto lavorasse una sua amante.

M

Secondo uno studio pubblicato sempre sulla prestigiosa rivista “case di cura” l’architettura preferita in zona rossa sarebbe quella Minimalista.

La Mappa dell’Italia con le regioni che cambiano colore è stata creata da un architetto con lo strumento “secchiello” su una versione crackata di Photoshop.

N

Secondo notizie riservate, il governo nasconderebbe un piano redatto da un fantomatico “architetto di regime” per cui, in una scala di gravità, dopo la zona rossa, ci sarebbe la zona viola e successivamente la zona Nera, che però nessuno sa cosa prevede.

Un manipolo di architetti Negazionisti ritiene che la zona rossa non esista. Così come è convinto che non esistano i virus e le versioni di Autocad successive alla 14.

O

Nei cantieri edilizi l’unica differenza tra zona rossa e gialla riguarda gli Operai che non possono fare la pausa pranzo seduti al ristorante.

La cabina di regia prima di istituire una zona rossa non è usuale chiedere l’Opinione degli architetti.

P

Secondo i maggiori virologi, restando in zona rossa per oltre un mese, l’unica cosa che gli architetti riusciranno a costruire in tempo per questo Natale, sarà il Presepe.

Quando nel I^ secolo d.C., a Roma ci fu una pandemia di febbre gialla, gli architetti dell’epoca suggerirono di sostituire la zona rossa con la zona “rosso Pompeiano”.

Q

In zona rossa la distanza di un metro tra le persone non va considerata solo planimetricamente ma può essere rispettata anche altimetricamente, ovvero trovandosi su Quote differenti.

R

In zona rossa un architetto Runner può andare al lavoro di corsa, ma solo restando nei pressi della propria abitazione.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il Recupero crediti tramite visita domiciliare non rappresenta una “comprovata esigenza lavorativa”.

In caso di controllo in zona rossa, avere una Rollina metrica in tasca non è sufficiente a dimostrare di essere un architetto.

S

L’architettura in zona rossa è contrastata dai controlli troppo rigidi che multano gli architetti costretti a Spostamenti tra comuni diversi, ritenendo che recarsi sul cantiere non sia una “comprovata esigenza lavorativa”.

Gli architetti che temono di essere multati dalle forze dell’ordine perché il loro Spostamento non è giustificato da una “comprovata esigenza lavorativa” possono sempre dire di essere, prima che architetti, geometri.

Gli architetti che non sono, prima che architetti, geometri, possono giustificare lo Spostamento dichiarando di essere usciti per recarsi dal parrucchiere.

T

Se uno studente di architettura, in zona rossa, alle tre di notte ha bisogno di stampare le tavole d’esame per il mattino seguente, il Tipografo, eccezionalmente, può violare il coprifuoco.

U

In zona rossa, siccome gli Uffici sono chiusi, l’architettura si fa tutta con la SCIA.

Durante i primi decenni del Novecento in Unione Sovietica gli architetti producevano anche in piena pandemia perché non avevano paura di finire in zona rossa.

V

In un piano urbanistico qualsiasi se un’area Verde finisce in zona rossa, diventa di un colore indefinibile.

W

In Wyoming c’è una casa su ruote progettata da un architetto d’avanguardia, che nel caso venisse decretata la zona rossa, la si può spostare in uno stato confinante, tipo il Colorado o il Nebraska.

“(…) Ci si illude di poter svolgere dignitosamente l’esercizio dell’architettura in smart Working ma sarebbe come cimentarsi nella nobile pratica del nuoto in una vasca da bagno” (cit. A. Palladio – III^ libro dell’architettura, 1570)

Z

Architetti esperti di illuminazione sostengono che qualsiasi Zona rossa, se ben illuminata può ritornare subito zona gialla.

FOLLOW ME ON TWITTER: @chrideiuliis – search me on LINKEDIN

Leggi anche: Il “Bonus Architetto”

Il DPCM dell’architetto (a partita iva)

L’architetto è un’attività essenziale?

L’architettura è sempre una storia (Premio PIDA giornalismo 2020)

Vetro militare

La difficoltà di chiamare “architetto” una donna architetto

Leggi “L’Architemario in quarantena – Prigionia oziosa di un architetto”. Il libro che, avendo previsto tutto, vi da l’opportunità di scoprire cosa avverrà in futuro.

CLICCA QUI PER ORDINARLO

(Visited 1.329 times, 3 visits today)

1 Comment ARCHITETTI IN ZONA ROSSA – PRONTUARIO

  1. Giorgio Silvestri 18 Novembre 2020 at 14:23

    Ho comperato il libro e, da architetto, me la sto ridendo di gusto. Se posso suggerire un link che potrebbe interessare per alcune tematiche attinenti e anche per l’umorismo: https://limbranauta.wordpress.com/.
    Grazie

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 × 8 =