L’architetto (profetico) in libreria

La settimana prossima sarò a Potenza a parlare del mio libro “L’Architemario – volevo fare l’astronauta”.

Assodato che il Molise non esiste, la Basilicata è senza dubbio la terra più distante d’Italia: pur trovandosi in posizione centrale, è isolata da qualsiasi cosa, tanto che molti visitatori dubitino persino sia in Italia.

A questo contribuisce, senza dubbio, anche la lingua. Ad esempio il piatto tipico sono gli: “gnummarieddi”.

Su Wikipedia, nella pagina “Basilicata”, la voce “Monumenti e luoghi di interesse” è vuota. C’è scritto: “Aiutaci a scriverla”.

Al confronto la Sardegna pare lo stato di New York.

Comunque la Basilicata è una terra meravigliosa, con paesaggi che il Wisconsin, scànsati. Ed è piena di sorprese: mio cugino ha sbagliato un incrocio in prossimità di Ferrandina e si è ritrovato nel XIX secolo.

A Potenza si trova un manipolo di miei lettori, che fanno capo all’ordine degli architetti del capoluogo Lucano. Per quale motivo siano diventati miei sostenitori è un mistero. Credo per disperazione.

O perché hanno molto tempo libero.

E’ la seconda volta che gli architetti potentini provano ad invitarmi, ci avevano già tentato, senza successo, nel Maggio scorso. In questo lasso di tempo ho provato in molti modi a scoraggiarli, adducendo varie motivazioni, tipo: mi vesto male, dico le parolacce, ho un pessimo carattere e arrogo pretese assurde tipo bere l’acqua minerale della Ferragni e altro ancora. Ma non sono stato creduto, oppure non è stato sufficiente a fargli cambiare idea.

Dopo aver accettato l’invito e fatto recapitare i libri a destinazione, ho anche provato a truccare le previsioni meteo, diffondendo la notizia di una nevicata epocale che, però, ha solo fatto slittare l’evento di una settimana.

Dinanzi a cotanta tenacia sono costretto, dunque, a tornare, dopo molto tempo, a presentare pubblicamente “L’Architemario”.

Intanto, è chiaro che l’arrivo dell’”Architemario” a Potenza rappresenta la risposta del capoluogo lucano alla nomina di Matera a capitale della cultura europea. Titolo che ora, a fronte di siffatta concorrenza, evidentemente, vacilla.

Ma cosa spinge gli architetti lucani ad occuparsi dell’”Architemario” a più di quattro anni dalla sua uscita ?.

Non sarebbe stato meglio, mi sono chiesto, parlare di un libro più recente ?. D’altronde negli ultimi quattro anni sono stati pubblicati in Italia ben 250.000 libri, di cui almeno un terzo da Maurizio De Giovanni.

Tuttavia, L’”Architemario”, essendo un libro profetico è ancora un libro attualissimo.

Si può tranquillamente affermare che L’”Architemario” è per l’architettura quello che “1984” di Orwell è stato per la società moderna.

Ecco, a puro titolo d’esempio, alcune cose previste nelle pagine dell’”Architemario”.

L’esplosione degli architetti televisivi, il lavoro “a gratis” dei professionisti, la riconversione degli architetti verso mestieri creativi quali ristoratore, concorrente di quiz, cantante ecc.

Il sussidio per gli architetti poveri, oggi detto “reddito di cittadinanza”.

La posizione dei “Forse TAV”, attualmente del governo.

La statalizzazione del ruolo dell’architetto, una sorta di servizio mutuato dallo stato, con la relativa scomparsa del libero professionista. Ovvero in embrione, la neonata “Centrale per la progettazione delle opere pubbliche”.     

E, infine, l’ingenuità di credere ancora ai concorsi di progettazione. Da cui la recente polemica sull’ampliamento di palazzo dei Diamanti a Ferrara.

Solo leggendolo si può provare ad intuire, quali altre profezie, oggi apparentemente surreali, contiene l’”Architemario”.

Se Cristo si è fermato ad Eboli, l’”Architemario” fa un ulteriore sforzo: si spinge 75 chilometri più ad est.

“L’Architemario – volevo fare l’astronauta” scritto da Christian De Iuliis, illustrato da Roberto Malfatti, edito da Overview editore con la supervisione di Roberta Melasecca, vi aspetta alla libreria Ubik di Potenza, in via Pretoria 50/52, Mercoledi 6 Febbraio alle ore 18.

L'”Architemario” è in vendita su amazon – clicca qui per acquistare, sul sito di overview editore – clicca qui, o su ibs – clicca qui

La prossima estate “L’Architemario – IL MONOLOGO” sarà in tour. Per averlo all’evento nella tua città chiama il 3896720142 o scrivi a: chrichristian@virgilio.it

(Visited 155 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − 8 =