L’ARCHITETTO SPACCIATORE

spaccio

Oramai sempre più spesso si sente parlare di architetti che coltivano, a scopo sia personale che per spaccio, stupefacenti quali marijuana o hashish, in piccoli orti o in terreni di proprietà. L’ultimo caso in ordine di tempo è accaduto ad Ospitaletto, dove, in un deposito-garage al piano terra di un elegante condominio, sono stati rintracciati 60 chili di hashish. L’architetto, quarantaquattrenne, proprietario del deposito-garage, agli inquirenti avrebbe dichiarato “sono in crisi, perciò spaccio”. Secondo una previsione statistica, il fenomeno dell’architetto spacciatore si ingigantirà fino a che, nel 2025, il 50%... Leggi tutto →

IL PRIMO ARCHITETTO SULLA LUNA

casa-sulla-luna_t copy

Giovedi scorso, otto Dicembre, ci ha lasciato, alla veneranda età di 95 anni, John Glenn, il primo occidentale in viaggio lungo l’orbita terrestre nel 1962, secondo assoluto poiché preceduto dal sovietico Yuri Gagarin, un anno prima. Sia Glenn che Gagarin erano militari, aviatori. Dopo di lui altri uomini (almeno così raccontano le cronache più attendibili), sono arrivati persino sulla luna con le missioni Apollo. Oggi andare nello spazio è diventata un operazione piuttosto consueta; persino Glenn invecchiato, all’età di 77 è tornato in orbita per studiare l’effetto fisiologico dello spazio... Leggi tutto →

Se l’architetto si butta in politica

Antonio_la_trippa

In tempo di elezioni amministrative, torna prepotente alla ribalta, il candidato architetto. La consultazione cittadina è infatti il terreno preferito dell’architetto che rappresenta sempre un opzione spendibile per i numerosi problemi delle nostre città: il traffico, le periferie, l’inquinamento eccetera. Ma, attenzione, se l’architetto si butta in politica, deve esserci per forza un motivo che non è certamente quello del bene pubblico. Per quello oramai non si candida più nessuno. Ecco la classifica dei 10 architetti che si buttano in politica in ordine crescente di credibilità. Al 10° posto: “L’inconsapevole”... Leggi tutto →

I 5 MISTERI PIU’ OSCURI PER UN ARCHITETTO

sifone

Gli architetti, prima di diventare tali, superano un numero sconsiderato di esami universitari, ai quali si aggiunge quello per l’esercizio della professione, per poi scoprire improvvisamente di non sapere niente di veramente utile. Questo dramma viene combattuto riconsiderando, poco per volta, il concetto di conoscenza e con l’acquisizione progressiva dell’esperienza. Tuttavia esistono almeno cinque misteri che un architetto, per motivi genetici, da solo non sarà mai in grado di risolvere e che, purtroppo, si ripropongono piuttosto frequentemente nella sua attività lavorativa. Ecco la classifica dei cinque misteri più oscuri per... Leggi tutto →

Il riciclo dell’architetto in tempo di crisi

birilli2

A causa del risultato equilibrato delle elezioni, un ipotetico rilancio del mondo del lavoro appare ancora più improbabile, tanto che alcuni lavori alternativi per architetti che si riciclano in tempo di crisi, segnalati in un precedente articolo, sono da considerarsi pressoché improponibili. Inoltre molti colleghi mi hanno comunicato la loro intenzione di voler restare nel campo edile pur svolgendo, in attesa di tempi migliori, mansioni alternative, anche al servizio di altri architetti con compiti di collaborazione non convenzionale. Indubbiamente per l’architetto che intende riciclarsi restando nell’ambiente lavorativo al quale sono... Leggi tutto →

Il lavoro “a gratis”

_tariffario_casino_

Qualche giorno fa uno dei più prestigiosi quotidiani italiani riportava l’annuncio che alcune amministrazioni cercavano architetti per compilare piani urbanistici o quant’altro; fin qui poteva anche trattarsi di una ottima notizia, se non che gli architetti prescelti avrebbero dovuto, per contratto, fare il lavoro gratis. La contropartita sarebbe stata solo ingrassare il proprio curriculum. In realtà non essendoci corrispettivo in denaro non si può parlare di lavoro. Diciamo che lo si fa per la gloria o più semplicemente per hobby. Sulle prime sono rimasto un po’ perplesso, un filo arrabbiato,... Leggi tutto →

 
Back to top