LA CASA IDEALE DEL BOSS DELLA MALAVITA

salone

Anche i delinquenti più efferati, che vivono in assoluta latitanza, hanno una loro casa ideale. Tuttavia, si suppone per discrezione, non amano che il fatto si noti ed in genere, per vezzo o per necessità, sono costretti a vivere in zone periferiche ed isolate. Questo pur non rinunciando a nessun confort. La casa ideale del boss della malavita di solito si trova in aperta campagna, spesso in un bosco. Dall’esterno l’unica traccia visibile della casa è un piccolo capanno degli attrezzi, all’interno ben occultata, ovvero coperta da sacchi di mangime... Leggi tutto →

SFIDE: L’ARCHITETTO CONTRO IL TUBO DELLA PLUVIALE

pluviale

C’è un nemico quasi invincibile per ogni architetto del mondo. Più odioso della burocrazia e pericoloso di un committente che non paga. Si tratta del tubo della pluviale. A nulla servono gli sforzi e le attenzioni del più attento dei tecnici: quando l’architetto pensa di averlo sconfitto, aggirato con la più maniacale delle cure del dettaglio, eccolo che lui compare, compromettendo rovinosamente qualsiasi progetto. Secondo gli storici dell’architettura, il tubo della pluviale sarebbe un elemento comparso solo alla fine del XIX secolo. Prima di questa data, inspiegabilmente, l’acqua piovana, contravvenendo... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DELL’INFEDELE

casa-infedele

L’infedele, che sia uomo o donna, ha una casa nella quale convive con il partner ufficiale e della quale non gli interessa un granché, ed un’altra, che ha molto più a cuore, dove si vede con l’amante. Questa casa, molto più della prima, deve avere caratteristiche particolari per avvicinarsi alle condizioni ideali. Innanzitutto la casa ideale dell’infedele non è mai di proprietà ma è sempre in affitto. A volte, per infedeli meno abbienti, è una casa in comodato, non formalizzato da contratto, neppure nel caso di comodato gratuito, quindi sarebbe... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DELLA “SIGNORA DELLE PULIZIE” (non sua ma dove va a fare le pulizie)

pulizie

Esistono anche case ideali che non sono di proprietà di chi le desidera. L’esempio più chiaro è quello della casa ideale della “Signora delle pulizie” (anche detta “Donna delle pulizie”) che periodicamente si reca a fare i servizi in abitazioni di altri. Il suo naturale desiderio sarebbe di lavorare in una casa molto piccola, ma non esistono proprietari di case piccole che si avvalgono di una “Signora delle pulizie”, quindi la soluzione perfetta è che in questa casa, inevitabilmente grande, ci sia abbondanza di aree decretate inaccessibili. Si tratta di... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DEL MASCHIO SINGLE (SOLO)

divano-maschio-solo

Esiste un certo numero di maschi che, ad un certo punto della vita, decidono di vivere da single. Tra i maschi single la categoria più singolare è quella del maschio “solo”, che rappresenta solo il 20% del totale dei single, ma è senza dubbio la tipologia più interessante. Il maschio single“solo” si differenzia dal maschio semplicemente “single” dal fatto che non ha in dotazione neanche una madre nel raggio di 10 km. Questo si verifica solo in casi eccezionali tipo quando è orfano. Non avendo nessuna presenza femminile nei paraggi... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DELLA MOGLIE

guardaroba

Seconda puntata del ciclo: “La casa ideale del…” Come è assolutamente chiaro, la vera padrona della casa è la donna, anzi la moglie. Ella ne prende possesso in maniera irreversibile stabilendo una dittatura rigidissima, al quale il marito non può fare altro che piegarsi. La casa ideale della moglie è frazionata in tre zone caratterizzate da colorazioni differenti in funzione delle possibilità concesse al marito di accedervi: la zona rossa assolutamente vietata, la zona gialla costituita da apposite corsie che occorrono al marito per spostarsi da un ambiente ad un... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DEL MASCHIO ITALIANO

maschio

“Se il mondo fosse giusto, ognuno avrebbe una casa più adeguata alle proprie necessità”. (cit. io). Oggi, per la prima puntata della rubrica “Le case ideali del…” parleremo della casa ideale del Maschio italiano. Il Maschio italiano vive essenzialmente in un ambiente unico, anche detto, nel linguaggio moderno “open space”, di almeno 30 metri quadri, dei quali circa i 2/3 sono occupati da un divano ad un numero di piazze indefinito che il Maschio italiano utilizza per la totalità dei suoi bisogni elementari. La restante parte dell’ambiente, in posizione frontale... Leggi tutto →

L’ESTETICA DELLE ELEZIONI

policarbonato

Le elezioni sono un esempio perfetto della superficialità estetica del nostro paese. Non si può chiedere ai cittadini di scegliere le sorti della nazione in ambienti così tristi e male arredati. Toccherebbe agli architetti riportare un po’ di bellezza in questa organizzazione così sciatta e volgare. La questione estetica, infatti, non è meno importante di quella etica (che pure non sta messa tanto bene), perché spesso la forma è anche sostanza. A tal proposito è emblematica la vicenda personale di un cugino di mia madre che, da quando nel 1974... Leggi tutto →

L’ARCHITETTO SCRITTORE HA ROTTO LE PALLE

scrivere

Uno dei più grossi inconvenienti di internet è che ha trasformato tutti i comuni mortali in scrittori. Gente che a stento distingue un passato remoto da uno prossimo si erge a guru della letteratura al pari di saggisti con una pila di pubblicazioni e decine di titoli di studio. Prima di internet se qualcuno aveva l’ambizione di diventare scrittore, si iscriveva a lettere, frequentava dei corsi e studiava, oppure se proprio il desiderio gli veniva in ritardo, dopo aver conseguito un titolo di studio qualsiasi, lo metteva nel cassetto e... Leggi tutto →

L’ARCHITETTURA E’ PASTA AL GRATIN

gratin

L’architettura in fondo è come il cibo, l’unanimità è quasi impossibile. L’unico piatto che mette tutti d’accordo è la pasta al gratin. Per questo anche l’architetto, se è in cerca di successo e consensi, deve proporre la pasta al gratin. E’, infatti, inutile che l’architetto provi a somministrare dosi minimaliste di prospetti simmetrici o gocce di citazioni dei maestri in dosi omeopatiche. Vano l’adeguamento allo stile rustico, o la ripida ascesa fino al kitch del lusso: l’architetto esperto sa che l’unico piatto che troverà il consenso di ogni palato sarà... Leggi tutto →

« Older Entries

 
Back to top