L’ARCHITETTO CHE CAUSA DANNI (LA SCALA MORTACCI)

edifici strani

La storia è piena di esempi di architetti celebri che hanno causato danni ai loro clienti, a causa delle loro convinzioni o scelte discutibili. Si pensi alle infiltrazioni d’acqua alla villa Savoye di Le Corbusier, i costi altissimi di manutenzione degli edifici di Gehry o i cedimenti di alcune strutture di Calatrava. E’ evidente che nella maggior parte dei casi gli architetti operano proprio per evitare conseguenze nefaste e per evitare problemi, lo sa bene quella categoria di committenti che dichiara orgogliosamente di “aver fatto tutto da solo” e poi... Leggi tutto →

ORAZIO E IL POZZO

il pozzo

Questa è la storia di Orazio che visse molto tempo in un pozzo. In realtà Orazio non si chiamava Orazio ma useremo questo nome di fantasia perché Orazio ci tiene a rimanere anonimo e tra un po’ capirete anche il perché. Dunque, Orazio visse molti anni in un pozzo; in questo pozzo non è chiaro quando ci finì ma soprattutto come. Cominciamo con il quando. Prima di finire nel pozzo, Orazio viveva come tutti in superficie. Dormiva dalle sei alle otto ore al giorno, con picchi di nove la Domenica.... Leggi tutto →

L’ARCHITETTO E LO SCONTO

discount

Il più impegnativo tra gli ostacoli che devono fronteggiare oggi gli architetti, è senza dubbio quello dello sconto. O meglio della richiesta dello sconto. Perché se è vero che come diceva il professor Bellavista “Lo sconto è un atto d’amore del venditore per il compratore”, fino a qualche tempo era prassi chiederlo solo in ambienti quali: il parrucchiere, il negozio di abbigliamento o al ristorante; ora invece anche le professioni intellettuali sono sottoposte alla famigerata richiesta dello sconto. Per gli architetti che, spesso, hanno già difficoltà a quantificare il loro... Leggi tutto →

QUELLO CHE RESTA DI GOMORRA (A MINORI)

salvatore conte

In tempi dove conta solo l’apparenza, le immagini di Minori, sulla costa amalfitana, in una puntata del serial Gomorra, hanno reso orgogliosi molti minoresi, decine dei quali si sono prestati come comparse durante le riprese. I primi frame dell’episodio che si apre con una splendida vista di Minori stridono terribilmente con le panoramiche delle “Vele” di Scampia dove sono stati girati gran parte degli esterni della puntata. Gomorra è probabilmente la serie televisiva italiana che ha avuto e sta avendo il più ampio successo internazionale, tradotto e venduto in numerosi... Leggi tutto →

Se l’architetto si butta in politica

Antonio_la_trippa

In tempo di elezioni amministrative, torna prepotente alla ribalta, il candidato architetto. La consultazione cittadina è infatti il terreno preferito dell’architetto che rappresenta sempre un opzione spendibile per i numerosi problemi delle nostre città: il traffico, le periferie, l’inquinamento eccetera. Ma, attenzione, se l’architetto si butta in politica, deve esserci per forza un motivo che non è certamente quello del bene pubblico. Per quello oramai non si candida più nessuno. Ecco la classifica dei 10 architetti che si buttano in politica in ordine crescente di credibilità. Al 10° posto: “L’inconsapevole”... Leggi tutto →

La città più triste del mondo

disegno-bimbi-città

Il presidente Bruttos regnava su tutta la regione della Scandiria, era un capo severo ma giusto, i suoi sudditi, che lui chiamava simpaticamente “sottoposti”, lo adoravano, in fondo con un assegno circolare li aveva salvati tutti dalla crisi economica del ‘23 e per questo erano pronti a seguirlo in qualsiasi sua decisione. Nessuno si oppose, quindi, allorchè Bruttos durante il tradizionale discorso di Ferragosto, annunciò che la settimana successiva sarebbero cominciati i lavori per la nuova capitale del regno e che, a lavori ultimati, tutta la popolazione sarebbe stata trasferita... Leggi tutto →

STORIA DI UN ARCHITETTO E DI UNA ROSTICCIAIA

stlrk

Si conobbero una domenica sera. Erano soli entrambi. Lei, venticinque anni di bell’aspetto, automunita, capelli lunghi il giusto, occhi entrambi verdi. Lui un finto alto dalla barba scomoda e le mani fredde. Educato, troppo timido, architetto. Lei mai un uomo in vita sua, escluso Giorgio, pluriripetente del quarto ginnasio, stettero insieme due anni, li divise la cartolina militare. Fu l’esercito a sconfiggerli. Lui usciva da una storia lunga con Barbara. Sei anni, nove mesi, quattro giorni, tre ore e ventisei minuti. Fu Barbara a tenere il conto e a lasciarlo,... Leggi tutto →

20 cose che non sapete sulla stazione marittima di Zaha Hadid a Salerno

salerno-stazione

Lo scorso 25 Aprile è stata inaugurata a Salerno la stazione marittima, opera di architettura contemporanea firmata dall’archistar di origine iraniana Zaha Hadid, purtroppo scomparsa solo pochi giorni prima. Si tratta della prima opera postuma della Hadid e certamente di un edificio dall’aspetto avveniristico quanto simbolico. La stazione ha il pregio di essere rimasta molto moderna nonostante sia stata progettata 17 anni fa. In genere in Italia le architetture contemporanee non vengono realizzate e,  se vengono realizzate, per vederle terminate ci vuole così tanto tempo che nel frattempo non sono... Leggi tutto →

 
Back to top