IL SANTO PROTETTORE DEGLI IDIOTI

cipolla

Che io sappia non esiste il Santo protettore degli idioti. Ho provato a fare una piccola ricerca su internet e ho trovato protettori per imputati e moralisti, guardarobieri e becchini, ma per gli idioti non vi sono protezioni divine. Tuttavia gli idioti hanno già il loro giorno della festa, anzi, siccome un giorno è troppo lungo, hanno 5 ore. E un luogo dove celebrarla. La loro festa si officia dalla mezzanotte alle cinque del mattino del 27 Novembre, il luogo è concentrato nelle strade del paese di Minori, in costa... Leggi tutto →

IL VERO (NUOVO) EROE

bartolomeo-giordano-tramonti-bake-off-italia

Anche dinanzi ad un chiaro talento nella sua materia, è opportuno che, oggi, ogni architetto italico consideri l’eventualità di una via d’uscita, coltivando pazientemente quello che possiamo chiamare un “talento di emergenza”; ovvero quello che gli consentirebbe di avere, casomai un’urgenza, nuove chance magari in un ambito parimenti creativo.  L’architetto, infatti, grazie alla varietà degli argomenti studiati, l’attitudine per la tuttologia che gli viene imposta dal mestiere, la sensibilità estetica, la curiosità e anche la forza di volontà è la figura professionale più versatile ed idonea a riciclarsi esplorando nuove... Leggi tutto →

Avanti De Luca – Dopo De Luca

vincenzo-de-luca1

Domenica sera ero al ristorante, quando ho avuto un dubbio sulla scelta della pizza. Oramai già da qualche anno, quando ho un problema di questo tipo, prendo il cellulare e chiamo De Luca. Vincenzo, il governatore della Regione Campania. Lui sa tutte le risposte, ha le soluzioni e sa convincermi. Voglio premettere che io non sono sempre stato un sostenitore di Vincenzo, confesso addirittura di non averlo votato, all’inizio però. Mi informavo, leggevo, sviluppavo un senso critico del quale, sinceramente, non si capisce più la necessità, tanto che alla fine... Leggi tutto →

L’ARCHITETTO AI GIARDINETTI PUBBLICI

cattaneo

Fino a dieci anni fa era rarissimo vedere un architetto ai giardini pubblici, in alcune città era ed è addirittura impossibile perché non esistono neanche i giardini pubblici . Gli architetti invece sono sempre esistiti, solo che fino a qualche anno fa c’era così tanto lavoro per la categoria che nessuno di loro trovava mai il tempo di andare a passeggiare al parco, neanche nei giorni festivi, al massimo lo attraversavano per andare da un appuntamento all’altro. Oggi invece ai giardinetti pubblici si incontrano un sacco di architetti, non solo... Leggi tutto →

40 anni di noi due

quadro_ninna_nanna_della_lana4

Quest’anno, sono ben quarant’anni che io e lei trascorriamo insieme l’inverno. Sono persino un filo emozionato nel verificare che, proprio oggi, celebro il quarantesimo anniversario del nostro incontro. Per la precisione voglio dire in questa sede, in questa occasione così particolare, che, in genere, il nostro incontro classificato come prettamente invernale avviene ancora prima dell’arrivo dell’inverno, (non a caso l’anniversario ricorre oggi 17 Novembre) e solitamente ci separiamo quando la primavera è già alta nel cielo e l’arco del sole è ampio. Se io e lei stiamo insieme da ben... Leggi tutto →

25 cose che non sapete sulla “Nuvola” di Fuksas

fuksas

Lo scorso 29 Ottobre è stato inaugurato, nel quartiere EUR di Roma, il nuovo Palazzo dei Congressi, opera dell’architetto Massimiliano Fuksas e volgarmente chiamato “Nuvola”. La cerimonia, trasmessa in diretta televisiva su Rai 1, è stata seguita da circa due milioni di spettatori dei quali circa la metà non ha capito bene di cosa si parlasse. Alcuni hanno persino creduto che fosse la finale del Grande Fratello VIP, lamentandosi di non poter chiamare per il televoto. Le parole più belle e sincere della cerimonia di inaugurazione le ha dette all’inizio... Leggi tutto →

FINE DI UNO SMARTPHONE

lg

Il mio amico Roberto, possedeva uno smartphone, bianco, gli e lo aveva regalato la sua fidanzata un paio di anni fa. A quel tempo si trattava di un ottimo cellulare molto più tecnologico di quello che utilizzava fino a quel momento che non aveva nessuna funzione particolare, e attraverso il quale riusciva a stento a fare delle foto, tra l’altro di pessima qualità. Roberto non ha mai avuto problemi con l’informatica, per questo motivo accolse questo nuovo amico dapprima con curiosità, poi con crescente entusiasmo, fino ad utilizzare con dimestichezza... Leggi tutto →

IL FOTARCHITETTO

fotarchitetto

Una volta, i più giovani manco lo sanno, le macchine fotografiche contenevano una pellicola, con rullini da 12, 24 o 36 foto che, alla fine, si sviluppavano tutte, senza sapere come erano venute, per questo motivo prima di scattare si rifletteva bene. Non solo per un freddo calcolo economico, ma anche per non ritrovarsi senza scatti nel momento del vero bisogno. Ma anche al tempo della pellicola, tra i maggiori esecutori di foto ci sono sempre stati gli architetti, alcuni dei quali potevano vantarsi anche di avere qualche infarinatura di... Leggi tutto →

ARCHITETTI AL CIMITERO

tombe-strane-2_big

Tutti gli architetti dovrebbero andare al cimitero il due di Novembre. Anzi, sarebbe meglio che ci andassero non nella canonica commemorazione dei defunti perché in quell’occasione il camposanto è troppo affollato e difficilmente si possono cogliere le giuste indicazioni e le relative sfumature. Converrebbe che ci facessero un salto il giorno dopo, o in qualsiasi altro giorno dell’anno, per apprezzare il repertorio spaziale dei loculi, la ricerca del particolare decorativo, l’uso attento dei volumi e l’attenzione verso il fattore ecologico. Questo per riuscire a rintracciare nell’architettura tombale gli stimoli dispersi,... Leggi tutto →

LA SENSIBILITA’ DELL’ARCHITETTO

fragile

Tra i dilemmi che la scienza moderna ancora non ha chiarito c’è senza dubbio quello legato alla sensibilità dell’architetto. Dato per scontato che l’architetto sia maggiormente sensibile rispetto alle persone comuni, il quesito è il seguente: ”Lo diventa in quanto studia da architetto o studia da architetto perché è già sensibile di suo ?”. Si tratta di un interrogativo troppo ampio, per il quale bisognerebbe scomodare fior di scienziati che, però, nel frattempo, sono già sufficientemente impegnati a mandare sonde su Marte e non hanno molto tempo a disposizione; tuttavia... Leggi tutto →

« Older Entries

 
Back to top