10 COSE CHE SI VERIFICANO AI CORSI DI FORMAZIONE PER ARCHITETTI

formazione

Con questa storia che per restare architetti occorre raccogliere i punti come quelli della Mira Lanza, un’intera categoria professionale si sposta, in una sorta di nomadismo profugo, da un convegno all’altro, come in preda a convulsioni mistiche. Gli architetti, perseguitati da questo sistema intellettualmente involutivo, sono così costretti a regredire mentalmente verso uno stato preadolescenziale, quasi robotico. La frequentazione di questi corsi manifesta alcune mostruosità ed evidenzia fenomeni tipici del surrealismo lavorativo italico. Ecco dieci cose (anche irragionevoli) che si verificano ai corsi di formazione per architetti. 1)     Il discorso... Leggi tutto →

10 lampi di dimenticabile (ma indispensabile) felicità

ghigliottina

In occasione della giornata mondiale della felicità, vorrei ricordare quella che ritengo la migliore definizione sulla materia: “La felicità è composta di disgrazie evitate” di Alphonse Karr, scrittore francese dell’800. Ma anche che, in fondo, la felicità è solo la somma di piccoli avvenimenti, istantanei quanto sorprendenti lampi, dei quali, raramente, rimane traccia nella nostra memoria. Ecco i miei dieci lampi di dimenticabile (ma indispensabile) felicità. 1) Quando ho un appuntamento dove mi secca andare, ma purtroppo è essenziale che ci vada, ma qualche ora prima ricevo una telefonata che... Leggi tutto →

10 COSE CHE FA UN ARCHITETTO AGLI ARRESTI DOMICILIARI

uovo-sodo

Lo sanno tutti: quando si chiedono ad un architetto dettagli circa la sua vita domestica, costui risponde sempre con un laconico: “io poi a casa non ci sto mai”, scaricando sul partner qualsiasi incombenza e responsabilità relativa alle vicissitudini casalinghe. Tuttavia, questi sono tempi incerti e può pure capitare che ad un architetto venga recapitata la misura cautelare degli arresti domiciliari, sovvertendo improvvisamente tutte le sue abitudini e costringendolo a crearsene delle nuove. Ecco le 10 cose che un architetto, di solito fa, se costretto agli arresti domiciliari. 1)      Sottoscrivere... Leggi tutto →

BREVE STORIA DI UN CAPPELLO (VOLATO VIA)

il_cappello

Salvo e Letizia camminavano sul bordo della strada. Uno accanto all’altra, tenendosi per mano; uscivano da un corso di aggiornamento, una di quelle cose che devono fare per forza ma che gli piace solo se riescono ad andarci insieme. Perché poi possono parlarne, commentare, farne argomento di conversazione a cena. Comunque quella sera camminavano paralleli anche se il marciapiede è stretto e si sta male in due accanto. Il vento di maestrale soffiava forte l’odore della primavera in arrivo. Salvo si schiacciava sulla testa il suo cappello borsalino nero a... Leggi tutto →

10 COSE CHE UN ARCHITETTO PUO’ (ANCHE) FARE

fede

E’ innegabile che, se esistono cose non adatte al titolo e all’impostazione mentale di un architetto, ne esistono altrettante nelle quali l’architetto può cimentarsi, forte di conoscenze e predisposizione mentale specifica. Dunque nei casi in cui un architetto italiano decida di non voler fare l’architetto, può spendere il suo bagaglio culturale in altre discipline. Escluse alcune attività parenti strette dell’architettura quali la fotografia, il design e la pittura, ecco le dieci cose che un architetto italiano può, anche, fare. -        Lo scrittore: Si tratta di un alternativa intellettuale piuttosto banale... Leggi tutto →

5 PERSONE CHE SI INCONTRANO AL CENTRO SCOMMESSE

scommesse

Da quando sono piuttosto stabilmente in città, ho deciso di seguire il campionato di calcio e la champions league presso il centro scommesse. Precisamente una sala “Intralot” dotata di schermo a 48 pollici, 6 sedie con schienale e 4 sgabelli alti; per un totale di 10 posti seduti e almeno 30 in piedi. Si tratta di una condizione piuttosto agevole, specie dal punto di vista economico, tuttavia la compagnia, che ovviamente non si può scegliere, non è sempre di eccellente qualità. Premesso che nella sala scommesse non esistono forme di... Leggi tutto →

10 COSE CHE UN ARCHITETTO NON PUO’ FARE

acrobata

Molti credono che diventare architetti apra le porte ad infinite possibilità, il che probabilmente è quasi vero, infatti in Italia gli architetti fanno molte cose nel campo della letteratura, cinema, musica, spettacolo eccetera. Ma questa sensazione di onnipotenza è solo un illusione: è altrettanto chiaro, infatti, che il divenire architetto, ovvero la sola acquisizione del titolo di studio, impedisce tecnicamente e sociologicamente all’architetto di fare molte altre cose. Ecco 10 cose che un architetto non può fare. -        Il muratore: E’ il più classico dei paradossi. Un architetto, teoricamente, sa... Leggi tutto →

LA MIA MAESTRA, INTONATA CON IL MONDO

la-maestra

Qualche giorno prima che la mia maestra delle elementari compisse novant’anni, mia madre, rimettendo a posto dei cassetti, ha ritrovato le mie pagelle scolastiche. Tutte. Dalla seconda elementare (la prima non l’ho fatta) al diploma di maturità. Erano tutte ben conservate in una busta di cellophan in un armadio in quella che era camera mia. All’essenzialità numerica dei voti ricevuti all’istituto tecnico, si contrapponevano le valutazioni, anche piuttosto estese, scritte dai miei insegnanti delle medie, ma soprattutto i giudizi della mia maestra, Teresa, che alla fine di ognuno dei due... Leggi tutto →

 
Back to top