NUOVO OROSCOPO PER ARCHITETTI

oroscopo per architetti - immagine

Un mio cugino di secondo grado, di mestiere portalettere ma che per arrotondare fa anche il fattorino all’osservatorio astronomico di Capodimonte, mi tormenta da tempo per rendere nota, tramite la mia rubrica, una sua recente scoperta. Mio cugino sostiene che per gli architetti non sarebbe attendibile il classico oroscopo a 12 segni che troviamo all’ultima pagina dei settimanali, ma che questi godano di un quadro astrologico esclusivo scoperto per caso da egli stesso mentre puliva l’obiettivo di un telescopio nucleare. I segni dello zodiaco degli architetti sarebbero, infatti, solo sei,... Leggi tutto →

Architetti in amore (architects in love)

inlove

Inutile prenderci in giro, l’architetto (o lo studente in architettura), in amore parte avvantaggiato. Non può temere, infatti la concorrenza di altre categorie professionali, come, ad esempio, avvocati, ingegneri, commercialisti, medici ecc. Mi riferisco alla parte più complessa ed avvincente dell’avventura amorosa, quella del corteggiamento, dove gli studi in architettura, ma anche la successiva pratica, conferisce all’architetto la conoscenza, l’abilità e la praticità necessaria a sorprendere ed impressionare il/la partner, fino a circuirla del tutto. Ogni architetto infatti trascorre anni a prendere dimestichezza con frivolezze ed attenzioni formali che non... Leggi tutto →

L’architetto somatizza (guida al disturbo comportamentale del cliente)

munchurlo

Alcune facoltà di architettura ci stanno già pensando seriamente e forse per il prossimo anno accademico in qualche piano di studi già comparirà. Sto parlando del corso di “psicoterapia professionale applicata”. E’ chiaro infatti che con i tempi che corrono solo le persone con disturbi del comportamento possono affidarsi ad un architetto; d’altronde che gli architetti dovessero possedere rudimenti di conoscenze mediche già lo si intuisce dal fatto che quella di architettura sia l’unica facoltà, non medica (apparentemente), a numero chiuso. Già durante gli studi, i futuri architetti possono rendersi... Leggi tutto →

L’architetto e la pratica dello sport

L'architetto e lo sport

Molti professionisti, nel momento in cui cominciano a lavorare in maniera seria e continuativa, abbandonano definitivamente qualsiasi attività sportiva. In questo senso l’architetto è di solito un anticonformista, poichè si ostina nel continuare a dedicarsi alla pratica sportiva coltivando il sogno di mantenersi in forma nonostante il poco tempo a disposizione e l’avanzare dell’età. Questa testarda ostinazione non dura in eterno poichè esercitare il mestiere dell’architetto è chiaramente incompatibile con la sana pratica sportiva, per motivi di ordine pratico, fisico e mentale. In ogni caso, finchè dura, ecco i cinque... Leggi tutto →

Architetti (mimetizzati) all’Ikea

ikea

Un noto istituto di ricerca ha stilato una classifica delle cose che, negli ultimi decenni, hanno rivoluzionato il mestiere dell’architetto italiano. Al primo posto si è piazzato l’uso del computer; al secondo la diffusa pratica degli appalti truccati, al terzo posto c’è l’Ikea. L’Ikea è arrivata in Italia nel 1989, precisamente a Milano, insieme a Jurgen Klinsmann, i CURE all’Arena Civica e la Fiat Croma diesel. Da quel preciso momento in poi il lavoro dell’architetto italiano non è stato mai più lo stesso. Con l’Ikea quell’aura di precisione, conoscenza ed... Leggi tutto →

 
Back to top