Le forme dell’abitare (area fonderie Pisano – Salerno)

Tenutosi nell’Ottobre del 2004, il workshop internazionale di progettazione denominato “Le forme dell’abitare negli scenari urbanistici della città di Salerno” ha dato l’opportunità a 67 partecipanti, distribuiti in 11 gruppi di ricerca, di elaborare ipotesi progettuali su tre aree studio: la zona Arechi, l’area della fonderie Pisano e una parte del Comune di Sant’Angelo di Ogliara, arre che il prg redatto dal prof. Oriol Bohigas destina alla funzione residenziale.

 

Il progetto riguarda l’area della fonderie Pisano a monte dell’intervento della Lungo Irno che riqualifica la fascia fluviale che attraversa la città. La proposta progettuale nasce dalla combinazione di tre tematiche: il paesaggio, la fabbrica, la connessione.

L’obiettivo principale è quello di creare una regola insediativa flessibile in cui la combinazione degli elementi apparentemente casuale (come gli oggetti sparsi della fonderia) crea rapporti spaziali di tipo urbano (piazze, slarghi, attraversamenti.); da ciò ne deriva la necessità di progettare tre modi di abitare: Meccanismi e incastri, Cannocchiali sul paesaggio, Abitare in fonderia.

Gruppo di lavoro: Christian De Iuliis – Caterina Avitabile – Germana Buono – Enrico Carafa – Cristiana Di Domenico – Giuseppe Fimiani – Irene Franco

(Visited 56 times, 1 visits today)