Il viaggio di Giovanni

bici

La Domenica mattina Giovanni ancora si concedeva una gita in bici. Era praticamente l’ultima attività sportiva che riusciva a praticare, quella che gli concedeva il tempo che teneva libero ma soprattutto i suoi acciacchi. Il suo dolore cronico alla spalla risultato di una vecchia lussazione, le frequenti infiammazioni della cartilagine del ginocchio sinistro e ovviamente la schiena, a causa della quale aveva abbandonato l’ultima disciplina di contatto che, fino a tre anni prima ancora praticava, ovvero la partita di calcetto del Giovedi sera con gli amici. Gli era rimasta la... Leggi tutto →

da un finestrino di treno

valigia copy

Quando, circa quindici anni fa, ho cominciato questo mestiere, una delle prime cose che credevo avrei fatto, era viaggiare. Mischiando il desiderio di osservare, alla necessità di spostarmi; pensavo che avrei passato molto del mio tempo a inseguire treni e aerei. A riempire e a disfare valigie. Mi immaginavo di posare trolley in enormi sale d’attese ed intanto dare uno sguardo al giornale, agli orari o prendere appunti. Mi preoccupavo di inconvenienti, ritardi, imprevisti che mandavano tutto all’aria. Pensavo alle partenze, ma anche ai ritorni. Pensavo a stanze di albergo... Leggi tutto →

Architetti in amore (architects in love)

inlove

Inutile prenderci in giro, l’architetto (o lo studente in architettura), in amore parte avvantaggiato. Non può temere, infatti la concorrenza di altre categorie professionali, come, ad esempio, avvocati, ingegneri, commercialisti, medici ecc. Mi riferisco alla parte più complessa ed avvincente dell’avventura amorosa, quella del corteggiamento, dove gli studi in architettura, ma anche la successiva pratica, conferisce all’architetto la conoscenza, l’abilità e la praticità necessaria a sorprendere ed impressionare il/la partner, fino a circuirla del tutto. Ogni architetto infatti trascorre anni a prendere dimestichezza con frivolezze ed attenzioni formali che non... Leggi tutto →

 
Back to top