SFIDE: L’ARCHITETTO CONTRO IL CUGGINO DEL CLIENTE

cuggino

Tutti i clienti degli architetti hanno almeno un cuggino (rigorosamente con due “g”, per distinguersi dagli altri cugini del mondo) che ha idee migliori dell’architetto, conosce meglio le esigenze della committenza (in quanto parente) e gode della sua fiducia illimitata. L’architetto contemporaneo italiano, per competere con il cuggino, dovrebbe vincere questi tre confronti improbi, per questo motivo si tratta di una sfida impossibile. Il cuggino del cliente rappresenta tutte quelle figure alternative che contrappongono la loro proposta a quella dell’architetto. Potrebbe trattarsi anche di un nipote, uno zio, un amico... Leggi tutto →

LA PANCHINA CON LE RUOTE

panchina con le ruote copy

Indubbiamente, anche per Minori quella del 2014 non è un’estate semplice dal punto di vista turistico. La crisi economica, le condizioni del mare non sempre cristallino, il problema del parcheggio e del traffico condizionano fortemente il settore dell’accoglienza vacanziera. Ma la questione che attanaglia la popolazione minorese e il turista, riguarda indubbiamente le panchine. Il problema più grave del paese oggi, è che non ci sono più panchine all’ombra sul lungomare; mentre quelle pochissime ancora esistenti sono sempre occupate dall’alba fino al tramonto. Non a caso, nei giorni scorsi, alcune... Leggi tutto →

Un progetto….

Un progetto nasce da un respiro. Quando non riesci a respirare con calma, nessuna idea, nessun progetto viene fuori. E ci sono momenti nella vita nei quali il respiro fa fatica, sopravvivi ma produci soltanto idee asmatiche, senza slancio, che fanno qualche metro e poi si fermano a riposare. Inutile sforzarsi quando non c’è aria. Come diceva il professore di “Auguri professore” (Silvio Orlando), le idee hanno bisogno di aria, di respirare. Io mi siedo, aspetto, comincio respirando piano piano, mandando giù l’aria lentamente e spingendola via con pazienza, finché... Leggi tutto →

 
Back to top