L’ESTETICA DELLE ELEZIONI

policarbonato

Le elezioni sono un esempio perfetto della superficialità estetica del nostro paese. Non si può chiedere ai cittadini di scegliere le sorti della nazione in ambienti così tristi e male arredati. Toccherebbe agli architetti riportare un po’ di bellezza in questa organizzazione così sciatta e volgare. La questione estetica, infatti, non è meno importante di quella etica (che pure non sta messa tanto bene), perché spesso la forma è anche sostanza. A tal proposito è emblematica la vicenda personale di un cugino di mia madre che, da quando nel 1974... Leggi tutto →

Se l’architetto si butta in politica

Antonio_la_trippa

In tempo di elezioni amministrative, torna prepotente alla ribalta, il candidato architetto. La consultazione cittadina è infatti il terreno preferito dell’architetto che rappresenta sempre un opzione spendibile per i numerosi problemi delle nostre città: il traffico, le periferie, l’inquinamento eccetera. Ma, attenzione, se l’architetto si butta in politica, deve esserci per forza un motivo che non è certamente quello del bene pubblico. Per quello oramai non si candida più nessuno. Ecco la classifica dei 10 architetti che si buttano in politica in ordine crescente di credibilità. Al 10° posto: “L’inconsapevole”... Leggi tutto →

 
Back to top