Un gelido perfezionismo

villa tugendhat

Spesso le architetture somigliano al territorio sul quale sorgono. Non soltanto di aspetto, ma, più profondamente, nell’anima. Come gli uomini che tendono ad assorbire le tensioni, la sensibilità le idee del luogo nel quale sono nati e vissuti. Percorrendo l’autostrada tra Brno e Praga, sulla via del ritorno, non perdevo d’occhio l’asfalto indeciso e i camion che ci scorrevano accanto; ripassavo mentalmente le immagini appena viste, i retaggi di un passato ancora troppo presente e l’incanto di uno dei monumenti dell’architettura del novecento: Villa Tugendhat. Brno, 150 km da Praga,... Leggi tutto →

Mies maestro ‘senza tempo’

Barcellona Padiglioine di Mies

In rari casi la ricostruzione “com’era e dov’era” ha prodotto un risultato così apprezzato ed importante dal punto di vista del significato architettonico. Ricostruito nel 1986 per volere di una fondazione, il padiglione tedesco per l’esposizione internazionale di Barcellona, di Mies Van der Rohe, è oggi un’opera dall’intenso potere evocativo, suggestiva e didattica allo stesso tempo. Giustamente ricostruita poichè tanto reale quanto effimera da risultare praticamente “senza tempo”. L’area sulla quale, nel 1928 si tenne l’expò di Barcellona, è quella ai piedi del Montjuic; allora periferia del capoluogo catalano ma... Leggi tutto →

 
Back to top