L’ARTE DI IMPOSSESSARSI DELLE COSE DEGLI ALTRI (DI TUTTI GLI ALTRI)

senza-titolo

Mio cugino, l’altro giorno, ha quasi assistito ad un incidente stradale. Si è fermato e stava chiamando il 118, quando è arrivata l’ambulanza. Il ferito dalla barella non smetteva di ringraziarlo. Mio cugino però glielo ha detto: “scusi, ma non deve ringraziarmi, non l’ho chiamata io l’ambulanza, sarà stato qualcun altro che è passato prima di me”. Mio cugino poteva prendersi quella lode, ma non ce l’ha fatta: è un anacronista senza’arte. Perché oggi rubare le cose degli altri, impossessarsene per il proprio vantaggio è diventata una consuetudine. E non... Leggi tutto →