POSSEDERE LE COSE

colori

Fin da piccolo non sono mai stato legato alle cose. Non le ho mai desiderate veramente, non ho voluto mai giocattoli, la bicicletta, le scarpe nuove. Ho sempre pensato che avrei potuto essere felice anche senza possedere le cose. Oppure accontentandomi di quello che sarebbe arrivato naturalmente, semplicemente vivendo. Mi sono sempre chiesto, ogni volta, se fosse giusto desiderare di avere quell’oggetto in più, se me lo meritassi davvero, se fossi stato in grado di usarlo in maniera adeguata. Per questo nella mia vita ho comprato poche cose, e anche... Leggi tutto →

Il talento

Cesare De Marchi

“Così la mia esistenza si riapriva imprevedibilmente e, sospinta dal mio talento, si avventurava a gonfie vele per altre acque dove io senza impazienza ma con la fermezza di chi ottiene un diritto a lungo negato assaporavo variopinte e, in parte ignote, gioie . ..” (da “Il talento”- romanzo – di C. De Marchi) Mi capita, a volte, di avere la sensazione di percorrere questo pezzo di vita come su di un lungo falsopiano, leggermente in discesa. Ho bisogno di fare pochissima fatica per invecchiare, scivolando, senza dovermi sforzare di... Leggi tutto →

Un progetto….

Un progetto nasce da un respiro. Quando non riesci a respirare con calma, nessuna idea, nessun progetto viene fuori. E ci sono momenti nella vita nei quali il respiro fa fatica, sopravvivi ma produci soltanto idee asmatiche, senza slancio, che fanno qualche metro e poi si fermano a riposare. Inutile sforzarsi quando non c’è aria. Come diceva il professore di “Auguri professore” (Silvio Orlando), le idee hanno bisogno di aria, di respirare. Io mi siedo, aspetto, comincio respirando piano piano, mandando giù l’aria lentamente e spingendola via con pazienza, finché... Leggi tutto →

 
Back to top