La rivoluzione

Novocomun

Nel 1927 Ezio Peduzzi amministratore delegato della società immobiliare “Novocomun” di Olgiate Comasco, commissionò all’architetto Giuseppe Terragni, certamente il più dotato della sua generazione, un edificio a chiusura di un isolato in costruzione a Como sul delta del fiume Cosia in prossimità del lago. La città cominciò ad estendersi su quell’area, prima paludosa, dal 1925 in poi attraverso la realizzazione di edifici abitativi, strutture tecniche o industriali ed attrezzature sportive. Su un fronte principale di 63 metri parallelo alla riva del lago e allo stadio Sinigaglia (costruito nel 1925), Terragni... Leggi tutto →

L’equilibrio della modernità

Terragni casa del fascio

Ti ricordi Como ? Percorrevamo la “Milanolaghi” e d’improvviso, subito prima del confine con la Svizzera, vedemmo il cartello. Como è laggiù, dall’autostrada la vedi dall’alto costruita intorno al suo grande lago. Dovevamo aspettarcela proprio così, Como, invece ci sorprese mentre l’autoradio parlava di traffico e il riscaldamento ronzava nell’abitacolo della tua Ford. Andiamo verso il centro, parcheggiamo, vedrai che ci orienteremo. Non potrò mai dimenticare il freddo di quel giorno a Como, era l’inizio di Dicembre, dalla bocca facevo un fumetto ad ogni parola mentre provavo a raccontarti di... Leggi tutto →

 
Back to top