FIGLI ARCHITETTI E TECNICHE DI DISSUASIONE

bimboarchitetto

Qualche giorno fa genitori disperati hanno assistito al triste spettacolo dei loro figli diciottenni che si sono cimentati nell’esame di ammissione alla facoltà di architettura. Madri che li imploravano di approcciarsi a studi più redditizi ed utili, come ingegneria elettronica o informatica, oppure di trovarsi un lavoro serio tipo il pasticciere o l’interprete dal cinese. Padri sconfortati già in cerca di una via di uscita alla futura disperazione economica dell’erede, scoraggiati dalla più che probabile emarginazione sociale alla quale sarà condannato. Eppure se un giovane decide, nonostante tutto, di affrontare... Leggi tutto →