LA CASA IDEALE DEL CLAUSTROFOBICO

claus

Si sa, i bravi architetti devono dare una risposta a tutte le richieste, anche a quelle più imperscrutabili poiché, magari, legate a qualche disturbo della personalità. La casa ideale del claustrofobico è uno degli esempi più complessi, perché la definizione stessa di casa contempla uno spazio, in qualche modo, chiuso. Tuttavia si può trovare la soluzione. Innanzitutto bisogna precisare che siamo qui ad analizzare il caso di un claustrofobico grave per cui la sua casa ideale è composta dall’80% dal terrazzo. Questo è uno dei lati positivi della casa ideale... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DEL BOSS DELLA MALAVITA

salone

Anche i delinquenti più efferati, che vivono in assoluta latitanza, hanno una loro casa ideale. Tuttavia, si suppone per discrezione, non amano che il fatto si noti ed in genere, per vezzo o per necessità, sono costretti a vivere in zone periferiche ed isolate. Questo pur non rinunciando a nessun confort. La casa ideale del boss della malavita di solito si trova in aperta campagna, spesso in un bosco. Dall’esterno l’unica traccia visibile della casa è un piccolo capanno degli attrezzi, all’interno ben occultata, ovvero coperta da sacchi di mangime... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DELL’INFEDELE

casa-infedele

L’infedele, che sia uomo o donna, ha una casa nella quale convive con il partner ufficiale e della quale non gli interessa un granché, ed un’altra, che ha molto più a cuore, dove si vede con l’amante. Questa casa, molto più della prima, deve avere caratteristiche particolari per avvicinarsi alle condizioni ideali. Innanzitutto la casa ideale dell’infedele non è mai di proprietà ma è sempre in affitto. A volte, per infedeli meno abbienti, è una casa in comodato, non formalizzato da contratto, neppure nel caso di comodato gratuito, quindi sarebbe... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DELLA “SIGNORA DELLE PULIZIE” (non sua ma dove va a fare le pulizie)

pulizie

Esistono anche case ideali che non sono di proprietà di chi le desidera. L’esempio più chiaro è quello della casa ideale della “Signora delle pulizie” (anche detta “Donna delle pulizie”) che periodicamente si reca a fare i servizi in abitazioni di altri. Il suo naturale desiderio sarebbe di lavorare in una casa molto piccola, ma non esistono proprietari di case piccole che si avvalgono di una “Signora delle pulizie”, quindi la soluzione perfetta è che in questa casa, inevitabilmente grande, ci sia abbondanza di aree decretate inaccessibili. Si tratta di... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DELLA MOGLIE

guardaroba

Seconda puntata del ciclo: “La casa ideale del…” Come è assolutamente chiaro, la vera padrona della casa è la donna, anzi la moglie. Ella ne prende possesso in maniera irreversibile stabilendo una dittatura rigidissima, al quale il marito non può fare altro che piegarsi. La casa ideale della moglie è frazionata in tre zone caratterizzate da colorazioni differenti in funzione delle possibilità concesse al marito di accedervi: la zona rossa assolutamente vietata, la zona gialla costituita da apposite corsie che occorrono al marito per spostarsi da un ambiente ad un... Leggi tutto →

LA CASA IDEALE DEL MASCHIO ITALIANO

maschio

“Se il mondo fosse giusto, ognuno avrebbe una casa più adeguata alle proprie necessità”. (cit. io). Oggi, per la prima puntata della rubrica “Le case ideali del…” parleremo della casa ideale del Maschio italiano. Il Maschio italiano vive essenzialmente in un ambiente unico, anche detto, nel linguaggio moderno “open space”, di almeno 30 metri quadri, dei quali circa i 2/3 sono occupati da un divano ad un numero di piazze indefinito che il Maschio italiano utilizza per la totalità dei suoi bisogni elementari. La restante parte dell’ambiente, in posizione frontale... Leggi tutto →

 
Back to top