Il punto più alto

mani_sul_pallone

Fu nel Febbraio del 1990, esattamente 4 giorni dopo aver compiuto quindici anni, che raggiunsi il punto più alto della mia carriera sportiva. Ho giocato a basket praticamente da quando sono stato capace di correre e tenere in mano una palla contemporaneamente, ovvero coordinare due movimenti semplici del corpo. Ma forse all’inizio non ero ancora capace neanche di quello. A pensarci bene questa circostanza è l’unica dove ho fatto in anticipo le cose, in tutti gli altri casi della mia vita sono arrivato in ritardo; in alcuni casi piccolo ritardo,... Leggi tutto →

40 anni, più un giorno

pallone_basket_14

Il sogno che faccio più spesso, da quando, nel 2009, ho smesso di giocare a pallacanestro, è quello di disputare di nuovo una partita. Rientrare in campo, anche solamente cinque minuti. In questo mio sogno ricorrente, spingo sempre il pallone verso il parquet, con le dita, palleggiando senza fretta, vado dall’altra parte del campo, pensando a quello che devo fare. Ai movimenti, ai passaggi, al tiro che dovrò scegliere, alle decisioni che dovrò prendere. Parlo con i miei compagni, scruto il pubblico, controllo il punteggio. Ho frequentato il campo di... Leggi tutto →

 
Back to top