SFIDE: L’ARCHITETTO CONTRO L’AVVISO DI GARANZIA

raccomandata-78

Oggi se fai l’architetto da libero professionista e non ti sei beccato almeno due o tre avvisi di garanzia, non sei nessuno. Non conviene nemmeno dire in giro che fai l’architetto, perché si rischia di fare una cattiva figura. Anzi bisognerebbe scriverlo nel codice deontologico che se un architetto non prende almeno un avviso di garanzia ogni due anni, allora deve riconsegnare il timbro. Un po’ come la raccolta dei crediti, se non si riceve un po’ di attenzione dalla magistratura, magari anche con qualche rinvio a giudizio e, se... Leggi tutto →

L’ARCHITETTO IN TRIBUNALE

Sordi in tribunale

Da quando il reato edilizio è considerato socialmente più pericoloso dello sfruttamento della prostituzione, lo spaccio di droga e il sequestro di persona, non è raro che gli architetti frequentino i tribunali. Riconoscere un architetto in tribunale non è così semplice, esclusi gli avvocati, elegantissimi, tra i corridoi e le aule c’è sempre un via vai molto confuso dove pascolano esseri umani di varia natura ed estrazione sociale, nel quale l’architetto si confonde; tuttavia in funzione del motivo per cui si trova in tribunale, l’architetto, con un attento lavoro di... Leggi tutto →

 
Back to top