SFIDE:L’ARCHITETTO CONTRO IL CONDONO EDILIZIO

sfide

In questi giorni si parla molto di condono edilizio. Esistono, specie in Italia, molti tipi di condono, ma quello edilizio è il più affascinante. Si tratta di un argomento dall’incrollabile fascino che, periodicamente, viene rispolverato dal governo e osteggiato dall’opposizione. A turno. Le frasi più utilizzate, sempre le stesse, sono le seguenti: “occorre mettere un punto fermo”, “centinaia di persone non possono rimanere senza una risposta”, “è giunta l’ora di fare chiarezza” (maggioranza) e “è una vergogna”, “di condono si muore”, “basta nuovi condoni”, “serve legalità” (minoranza). Di condono parlano... Leggi tutto →

LODE ALLA TETTOIA SALVAVITA (ABUSIVA)

tettoia

Oggi, e lo sarà ancora per qualche giorno, l’architettura più celebrata d’Italia è una tettoia, non esattamente (si presume) legittima. In principio furono fabbricati interi, uomini con troppa poca pazienza e tempo per aspettare incerte autorizzazioni, scavavano un fosso mentre prillava il cemento nella betoniera. Similmente, case vista mare nascevano su affascinanti scogliere: villette in stile razional-spontaneo si drizzavano svelte su snelli pilastri, come novelle palafitte. Poi irruppe nel dibattito il concetto di “necessità”: bagni aggettanti, camere per nascituri, terrazze a sbalzo, depositi ipogei. Tutto rigorosamente su base volontaria, fiduciosi... Leggi tutto →

 
Back to top