SCHIUMA

schiumaPiccola poesia in quartine con rima alternata dedicata al fenomeno della schiuma marina.

 

 

 

 

“Si chiama il liquido denso

che chiaro galleggia sul mare

dal nulla proviene, io penso,

da qualche mistero o dal fermentare

 

di troppi pensieri stagnanti

che mentre qualcuno riflette

la schiuma lava i bagnanti,

se son donne, fino alle tette

 

Schiuma, di rabbia l’ecologista

che, cupo, non si vuole dar pace

è pura illusione sostiene l’artista

detersivo di fogna afferma il verace.

 

Il romantico frena: «state sereni

son solo bolle di attiva tensione

l’amore d’estate non produce veleni

posate un fiore nel vostro cannone».

 

Se qualcuno denuncia l’esposto

c’è chi prova ad inseguire la scia

ma lo prendiamo al solito posto

se non è schiuma da polizia

 

Che se fosse la spuma denaro

e se ne potesse produrre fattura

persuaso il popolo ignaro

proporremmo la schiuma per cura.

 

E intanto che il chimico arranca

e il politico ruba la mela

la schiuma sempre più bianca

si confonde con la parentela”.

 

FOLLOW ME ON TWITTER: @chrideiuliis

Scrivi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 + = 10

Tags e attributi HTML consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>