LE CRISI DELL’ARCHITETTO

crisi-lavoro

Secondo una recente indagine, se chiedete ad un architetto: “come stai ?”, nell’85% dei casi vi risponderà: “in crisi”. A quel punto non bisogna accontentarsi di questa risposta generica, bensì cercare di capire da che tipo di crisi è tormentato l’architetto. A differenza degli esseri umani normali, infatti, l’architetto può accusare molte più forme di crisi, ma soprattutto è prassi che ne abbia più di una contemporaneamente e che per una questione di semplicità le riassuma nel concetto generale di crisi. Ecco le cinque crisi tipiche dell’architetto. -          Economica: Questa crisi... Leggi tutto →

Le antenne intelligenti dell’ambasciatore

foto-2-Le-parabole-del-Muos-a-Niscemi

Un giro in costiera gli avrà fatto sicuramente bene. L’ambasciatore americano in Italia, John Phillips, è venuto a trovarci Giovedi scorso, ricevuto da un cospicuo numero di fasce tricolori, lucidate a festa per l’occasione. Avrebbe dovuto risalire il sentiero per la frazione Torre di Minori, ma si sa come sono fatti gli americani, le intenzioni sono lodevoli almeno quanto sono faticose le salite. Ha preferito quindi sedersi al tavolino di un bar, in pianura e vista mare, a prendere il caffè. Solo il caffè per fortuna, non il famigerato cappuccino... Leggi tutto →

L’architetto e il capomastro: cinque nuovi profili

utensili-per-muratore

Come ho scritto in un capitolo del libro L’Architemario (se non lo avete ancora comprato è gravissimo! Richiedetelo con una mail a julian.adda@overvieweditore.com e vi sarà spedito a casa), gran parte del successo di un architetto è funzione del rapporto che riesce a stabilire con il capomastro. Entrare prima nella mente e poi nelle grazie del capomastri è un compito che impegna l’architetto per tutta la sua vita lavorativa, a volte con esiti positivi, ma la maggior parte delle volte incassando clamorosi insuccessi. Inoltre non si fa in tempo a capire bene un capomastro... Leggi tutto →

L’architetto gay

matite-arcobaleno

Oramai i tempi sono maturi per affrontare l’argomento dei gay nel mondo dell’architettura. Secondo una recente statistica la professione dell’architetto è al terzo posto per percentuali di praticanti gay, dietro solo allo stilista e allo scenografo e a pari merito con il commesso del negozio di scarpe. Invece tra gli studenti delle facoltà universitarie, “Architettura” è nettamente prima e lo rimarrà almeno fino a quando non inaugureranno il corso di laurea in wedding planner. Per tanti anni, a causa delle discriminazioni, l’architetto gay ha preferito restare tra le quattro mura... Leggi tutto →

LA STRATEGIA DELL’ASFALTO

asfalto

E’ il nuovo protagonista delle città contemporanee, è solido e onnipresente, fa bene il suo lavoro senza lasciare omissioni, inoltre è ordinato d’aspetto e piace praticamente a tutti. E’ l’asfalto. Nome originale del conglomerato bituminoso, di antichissime e nobili origini, prende il nome dal termine “aspales”, che viene dal greco e che vuol dire “sicuro, affidabile, duraturo”. L’asfalto è un evergreen inossidabile, ci accompagna da 3000 anni, è con noi, intorno a noi, sotto di noi, a volte anche sopra di noi. Nessuna crepa, vera o presunta, è al sicuro... Leggi tutto →

 
Back to top