GLI STUDENTI DI ARCHITETTURA CAUSANO DEGRADO URBANO

Charles Sheeler - skyline 1950

Tra le principali cause di degrado urbano delle nostre città, subito dopo i tossici alla stazione e prima dei writer che lasciano le loro tag sui monumenti, ci sono gli studenti di architettura. Per fortuna in Italia ci sono meno di venti facoltà di architettura, quindi solamente poche città, con le loro aree periferiche, soffrono di questa piaga sociale; tuttavia si tratta di un problema che può causare danni stimabili intorno ai 5 milioni di euro all’anno, che ricadono sulla collettività. Gli studenti di architettura vivono in branco, di solito... Leggi tutto →

L’INGEGNERE DELLA SOPRINTENDENZA

SIRONI L'ingegnere 1928

Dedico questo brano a tutti gli architetti che hanno avuto a che fare con un  ingegnere funzionario in soprintendenza. Prima di incontrarlo negli uffici della soprintendenza lo avevi visto già 100 volte ma non te n’eri accorto. Ad esempio al cinema quella sera che eri andato all’ultimo spettacolo a guardare quel film d’autore noiosissimo, lo avevi visto al parco, una Domenica mattina, portare il cane a passeggio ma lo avevi visto anche all’inaugurazione di quel ristorante in centro, tu di passaggio, lui tra la folla con le autorità, davanti al... Leggi tutto →

LO “SCALTRARCHITETTO”

Hopper- ufficio di notte

Sono in mezzo a noi, vicino a noi, davanti a noi, spesso dietro di noi (anche metaforicamente), ma non ce ne accorgiamo. Spesso compaiono, magicamente, dopo le elezioni; ci sorridono da dietro ad una scrivania affollata di carte, con l’aria di chi vorrebbe dirti: “guarda come sono oberato di lavoro” (oberato è la parola che usano più di frequente), “non ho il tempo neanche per andare in bagno”. Se provi a chiedergli di dare uno sguardo a quella tua pratica di cambio di destinazione d’uso che sta ammuffendo su un... Leggi tutto →

 
Back to top