LA STATALIZZAZIONE DELL’ARCHITETTO

La statalizzazione dell'architetto

I tempi non sono ancora maturi, ma non manca tanto all’ultimo stadio della mutazione genetica dell’architetto italiano: la sua statalizzazione. Per accelerare il processo, gli architetti italiani dovrebbero innanzitutto prendere atto che il mito del lavoro autonomo è morto e sepolto. Quelle che ci sono ancora, sono delle sacche di cocciuta resistenza, piccoli architetti autonomi quanto rivoluzionari in giro per la giungla della burocrazia, armati fino ai denti, che si illudono di poter ancora vincere qualche battaglia. Questi sopravvissuti che combattono come guerriglieri di trincea bisogna convertirli in tempo, altrimenti... Leggi tutto →

Da grande vorrei fare il Brunetta

Renato-Brunetta_h_partb

E’ una frase che già detta così fa un po’ ridere. E invece non c’è proprio niente da ridere perché la vicenda recentemente raccontata da “Report” delle case di Brunetta, sparse in tutta Italia, è una cartolina fedele del nostro paese, dove camminando sul bordo della legalità e senza violarla mai, sono sempre gli stessi a fare gli affari e a rimetterci sempre tutti gli altri. Brunetta è solo uno dei rappresentanti, solo uno dei tanti, di quel pezzo di Italia che negli uffici viene ricevuto con il sorriso in... Leggi tutto →

La classifica dei 5 aggettivi dai quali un architetto dovrebbe stare alla larga

Ren 4

Non so se ve ne siete accorti, ma è in corso un processo di patinata beatificazione della figura dell’architetto. Una sorta di degrado del garbo professionale al quale molto contribuiscono alcuni programmi televisivi ed in particolare quelli trasmessi dai nuovi canali del digitale terrestre dove gli architetti appaiono come dei fichissimi tuttofare, capaci di risolvere qualsiasi problema. Da quelli d’arredo allo scarico della lavastoviglie intasato. Interventi apparentemente straordinari che conferiscono all’architetto dei presunti super-poteri. Tuttavia una delle ambizioni, naturali, degli architetti oggi, è di essere considerati delle persone normali. E,... Leggi tutto →

 
Back to top