Il carnevale laico delle nostre città

la-maschera-della-morte-rossa

Scrive Barbara Ehrenreich sul “Metropolitan Books” (in un articolo del 2007), “I riformatori protestanti del XIX secolo vedevano coloro che festeggiavano il Carnevale come persone che avrebbero dovuto vergognarsi in presenza di un selvaggio ottentotto convertito. Il selvaggio avrebbe dovuto provare un vero disgusto vedendo la cosiddetta civiltà cristiana danzare mascherata e muoversi eccitata come qualunque tribù della foresta. Perché non pensare oggi al caso di un selvaggio non convertito che si trovi improvvisamente in una città moderna (…) Nella sua esperienza, una folla, una così gran quantità di persone,... Leggi tutto →